Intervista Mirko Criscolo – M. on Stage Blog

0

icona_intervista_OGNome e Cognome
icona_intervista_MMirko Criscolo

icona_intervista_OGUomini o Donne?
icona_intervista_M
Ogni volta che qualcuno mi pone questa domanda immagino da un momento all’altro uscire Geri Halliwell tutta bagnata che canta It’s Raining Men! HALLELUJAH!!
Scherzi a parte, uomini decisamente.

icona_intervista_OGSei evidentemente un esteta, chi cura il tuo look?
icona_intervista_M
Amo scegliere e cambiare outfits e anche se delle volte vado di fretta e un’equipe di parrucchieri e stilisti farebbe comodo risparmiandomi le crisi davanti allo specchio, tocca a me ogni giorno!

icona_intervista_OG‘M. on Stage’, parlaci del tuo blog a partire dalla scelta del nome
icona_intervista_M
M. on Stage nasce nel 2013. L’idea era quella di creare un blog che più che altro fosse una sorta di ‘finestra’ dalla quale chi avrebbe avuto piacere avrebbe potuto vedere qualcosa di me. Le cose che mi piacciono, i generi musicali che ascolto e i miei interessi. Ecco perchè ‘M. on Stage': me stesso sul palco. Suona molto egocentrico e presuntuoso e forse un pochino lo è!

icona_intervista_OGPerché gli utenti dovrebbero seguire ‘M. on Stage’?
icona_intervista_M
Più che altro mi verrebbe da dire: ‘perché no?’.
Il mio blog non susciterà sicuramente tutto l’interesse di quello della Ferragni e certamente non passo i weekend nelle più importanti mete turistiche del mondo, ma al giorno d’oggi credo che chiunque ami la moda e mettersi in gioco possa avere i miei stessi interessi e trovar piacevole condividerli con me tramite un commento o quant’altro.

icona_intervista_OGChe soddisfazioni si hanno nel gestire un blog come il tuo?
icona_intervista_M
Le soddisfazioni personali sono tante. La prima in assoluto, l’aver fatto finalmente qualcosa per me stesso. Qualcosa che avevo in mente da un bel po’.
Poi, l’aver dimostrato a quelle persone che, come i miei genitori, non hanno mai voluto saperne delle mie ambizioni o passioni perché considerate futili, che anche se non sono sulla copertina di Vogue la moda è parte integrante della mia vita e postare delle mie foto mi rende felice. E chi lo sa, magari prima o poi mi porterà delle soddisfazioni anche a livello lavorativo. Sognare un pochino non ha mai ucciso nessuno!

icona_intervista_OGCosa ti aspetti da ‘M. on Stage’?
icona_intervista_M
Aspettarsi qualcosa è una cosa che odio perché spesso, molto spesso, le aspettative non coincidono poi con i reali risultati. Quindi più che aspettarmi qualcosa, spero che sempre più persone possano apprezzare quello che ho fatto fin ora e magari darmi la possibilità in futuro di crescere e di farlo in maniera più professionale. Insomma non ho aspettative, solo qualche speranza e la consapevolezza che questo ‘cammino’ in ogni caso ha reso più forte la fiducia che ho in me stesso. E questo per ora mi basta.

icona_intervista_OGRaccontaci un aneddoto divertente legato al blog e uno negativo.
icona_intervista_MDi aneddoti negativi, fortunatamente, non ne ricordo.
Di simpatici o meglio ridicoli, invece, il primo che mi viene in mente è di quel giorno che dovevo fare un post per il sito ‘Stylight’ con tema Italian Style. Era Settembre (che per un salentino equivale a piena estate se si tiene conto delle temperature!) io ero in camicia papillon e trench e per scattare qualche foto carina ho avuto la felice idea di andare nel centro della città con Alessandro, il mago che riesce ad immortalare il mio profilo migliore anche quando non sono al meglio.
Eravamo circondati da persone in t-shirt, ragazzini in bici e giusto per non farci mancare nulla un gruppo di turisti asiatici con tanto di guida. Mi sentivo gli occhi di chiunque addosso e l’imbarazzo era a tremila. Impossibile passare inosservato conciato in quel modo con quel caldo! Superato l’imbarazzo e scattata qualche foto, di ritorno ci siamo trovati a passare vicino ad una chiesa in cui si era appena celebrato un matrimonio e, per concludere in bellezza, gli invitati vedendomi tutto in tiro mi hanno scambiato per un invitato!! Per lo meno in questo caso mi son sentito meno fuori luogo!

icona_intervista_OGQuanto c’è di Mirko nel blog?
icona_intervista_M
Tanto, davvero tanto. Sono sempre stato un tipo che non si apre facilmente ma nei miei post sono ‘senza filtri’. Certo nei limiti della privacy.

icona_intervista_OGQuindi chi è Mirko Criscolo?
icona_intervista_MBella domanda. Diciamo che lo so a giorni alterni, perchè delle volte è difficile parlare con se stessi, conoscersi ed accettarsi guardandosi allo specchio.
Però, quello che so con certezza è quello che NON sono. Non sono il tipo di ragazzo che evita di dire la propria opinione qualora fosse contro corrente solo per sembrar carino; non sono il tipo di ragazzo che preferisce una serata mondana ad una cenetta a lume di candela col proprio ragazzo o una birra fra amici; non sono il tipo di ragazzo che ha bisogno di molte persone intorno per sentirsi amato; non sono il tipo di ragazzo che ha bisogno che qualcuno creda in lui per spronarsi a fare qualcosa. Ma, soprattutto, non sono il tipo di ragazzo che smette di cambiare o crescere, perché credo che nella vita ogni situazione o incontro possa portare qualcosa di nuovo e sconvolgere tutto quello che fino a quel momento si è stati.
Dopo questa forse sembro quasi un ragazzo saggio, ma è un’altra delle cose che sicuramente non sono!! ahah

icona_intervista_OGRispondi con una parola: se ti dico Andy Warhol?
icona_intervista_M
ICONICO.

icona_intervista_OGE se invece ti dico Marilyn Monroe?
icona_intervista_M
LA STAR IN ASSOLUTO.

icona_intervista_OGQuanto tieni al tuo blog?
icona_intervista_M
Anche se negli ultimi mesi per motivi personali e lavorativi posto molto poco, ha un grosso valore sentimentale. Ci tengo parecchio.

icona_intervista_OGDovessero farti una proposta indecentemente allettante, venderesti il tuo blog?
icona_intervista_M
Come dicevo prima ci sono affezionato a livello sentimentale, ma è anche vero che a livello professionale non mi ha fruttato molto quindi per un lavoro nel settore farei un’eccezione.
Pensandoci bene anche la parolina magica ‘Chanel’ potrebbe farmi prendere questa decisione. Chanel può tutto!! :D

icona_intervista_OGUn consiglio ai futuri bloggers?
icona_intervista_M
Non credo di esser nella posizione di dar consigli come potrebbe fare un professionista del settore, ma quello che vorrei sapessero è che nonostante la concorrenza spietata e i feedback positivi che spesso tardano ad arrivare se lo si fa soprattutto per se stessi e per divertimento è un bel modo per rompere la monotonia della vita o di un lavoro che non ha nulla a che fare con questo ‘mondo’. Così è stato per me.

icona_intervista_OGUn saluto agli amici di OnlyGay
icona_intervista_MUn grosso bacio a tutti gli amici di OnlyGay e a chi ci lavora e ha voluto dare a me e al mio blog la possibilità di farci conoscere!
‘Everything has its beauty, but not everyone sees it’. XO M.

articoli_50 LEGGI L’ARTICOLO SU M. ON STAGE BLOG

FotoGallery - M. on Stage GUARDA LA FOTOGALLERY DI MIRKO CRISCOLO

Share.

Leave A Reply